9 novembre 2009

Ridurre drasticamente colesterolo e trigliceridi

Segnalo qui la mia esperienza personale di ipertrigliceridemia e ipercolesterolemia e dei metodi che ho adottato per ridurre (con successo) questi problemi.

Tutti sanno che un eccesso di colesterolo e trigliceridi nel sangue portano, a medio e lungo termine danni alle pareti delle arterie con rischio di infarto ed ictus e favoriscono tutta una serie di altre patologie a carico del cervello predisponendolo per l'alzhaimer e per la demenza senile. Ma veniamo ai numeri:

Colesterolo LDL = 228 (max 200)
Colesterolo HDL = 35 (min 40)
Trigliceridi = 290 (max 170)

Dopo la cura durata cinque-sei mesi:

Colesterolo LDL = 170 (max 200)
Colesterolo HDL = 47 (min 40)
Trigliceridi = 114 (max 170)

Si è quindi verificato una riduzione del 60% del valore dei trigliceridi, un rientro nella norma del valore del colesterolo cattivo (HDL) e una risalita a livelli normali del colesterolo buono (LDL).

La cura ha previsto l'uso dell'integratore SEACOR 1000, consigliato dal medico di base. La scheda tecnica del farmaco la trovate a questo link, si tratta di un integratore di acidi grassi insaturi Omega3 con contenuto di EPA e DHA non inferiore all'85%. Questo valore è importante in quanto gli integratori Omega3 da supermercato non superano il 18% delle quantità di acidi polinsaturi; cosa significa? Significa che si dovrebbe prenderne una ventina di capsule al giorno affinché essi sviluppino l'effetto. Inoltre non si sa cosa compone la restante parte di questi integratori (olio di semi?) e se alla fine possano fare più male che bene. Al contrario SEACOR vanta un elevato contenuto di acidi grassi Ipocolesterolemizzanti ed ipotrigliceridemizzanti. Ne ho preso 3 scatole (20 compresse cadauna), due compresse al giorno, intervallando una decina di giorni tra una scatola e l'altra. Non ho avuto nessun tipo di disturbo gastrico pur soffrendo normalmente di una lieve forma di gastrite. Concludo dicendo che recenti ricerche mostrano che gli Omega3 possono ridurre drasticamente anche la sopravvenienza di cancro alla prostata, come dimostra questo studio.

Del Folidex 400 (acido Folico) ho preso invece due scatole (una compressa al giorno) come coadiuvante indiretto contro l'ipertrigliceridemia e come coadiuvante diretto nell'abbassare i livelli di omocisteina. Ogni confezione ha 28 compresse per un totale di due mesi di cura.

Dieta: eliminazione "totale" dei formaggi dalla dieta con l'esclusione di alcuni freschi (magrello) e uso più frequente di alimenti a base di soia. Il tutto associato ad una moderata attività fisica (lunghe passeggiate, alcune sedute di footing aerobico) una/due volte a settimana.

4 commenti:

Ugo Spezza ha detto...

Ehm... come avrete notato c'è un piccolo errore nella frase "un rientro nella norma del valore del colesterolo cattivo (HDL) e una risalita a livelli normali del colesterolo buono (LDL)." LDL è invertito con HDL...
Il colesterolo LDL è quello cattivo mentre l'HDL è quello buono. Altre note: il colesterolo non è libero nel sangue, ma è legato a particolari proteine formando strutture complesse dette lipoproteine; il colesterolo totale si divide perciò in LDL (a bassa densità) e HDL (ad alta densità). Le lipoproteine a bassa densità (LDL) veicolano tra il 60% e l'80% del colesterolo sierico, presentando esse molte affinità con le cellule dell'endotelio delle arterie, attaccano il colesterolo sulla parete dei vasi arteriosi (la cosidetta placca arterosclerotica); viceversa le lipoproteine ad alta densità (HDL) svolgono la funzione opposta, rimuovendo il colesterolo dalle arterie e riportandolo al fegato.

extropolitca ha detto...

Hai scritto anche "ridurre la sopravvivenza", mentre dovrebbe essere "ridurre l'incidenza" di cancro alla prostata.

Estropico ha detto...

Molto interessante, Ugo. Faccio notare pero' che gli Omega3 non funzionano necessariamente per tutti, come nel caso del sottoscritto. Il mio colesterolo, totale e Ldl, sono altini (e' di famiglia), ma l'Hdl e' altissimo, per cui mi consolo. Ma sto cercando di abbassare l'Ldl con i fitosteroli. Quando avro' dei risultati, faro' sapere...

Anonimo ha detto...

Non vorrei in questa sede fare involontaria pubblicità (io mi limito ad usare uno di quei prodotti)... ma i migliori prodotti sono quelli licenziati da certificato IFOS (International Fish Oil Standards).
Inoltre pare chei gliceridi naturali siano migliori degli esteri etilici.

Ulteriori informazioni qui:
www.lazona.it/forum/topic.asp?TOPIC_ID=7589


senza contare tutti gli altri numerosi benefici derivanti da EPA e DHA...