14 novembre 2009

Bloccando la ricerca sugli Ogm si colpisce tutto l'agroalimentare

Un articolo sull’Occidentale a proposito del Ministro dell’Agricoltura Zaia e della sua chiusura verso gli OGM che rischia di mettere fuori mercato l’agricoltura di qualità in Italia.

Bloccando la ricerca sugli Ogm si colpisce tutto l'agroalimentare - l'Occidentale

1 commento:

Ugo Spezza ha detto...

Le banane che noi mangiamo sono OGM da 40 anni si tratta di una specie selezionata dall'uomo per via di incrocio e viene riprodotta esclusivamente (dico ESCLUSIVAMENTE) per clonazione in quanto i banani producono oggi frutti senza semi.

Le banane che noi mangiamo sono la varietà "Cavendish", unica varietà genetica di banana sul pianeta e selezionata per resistere al morbo di Panama che estinse la precedente varietà "Gros Michel", ovvero la banana che si mangiava negli anni 60, molto più dolce e gradevole di quella attuale.

Per chi volesse saperne di più segnalo questo articolo:

Banane in via d'estinzione? Facciamole OGM

a questo link:

http://www.lifegate.it/alimentazione/articolo.php?id_articolo=1032

Alle banane si aggiungono i Mapo (anche questi variati geneticamente) e molta altra frutta. Qualcuno è mai morto mangiando una banana, un mapo o una bella polenta fatta con mais geneticamente "migliorato"?

Questo dimostra che la disinformazione mediatica sull'argomento (dovuta all'ignoranza di alcuni giornalisti e al disfattismo di alcune organizzazioni politicamente schierate) è di prim'ordine e invitiamo tutti i lettori a basarsi solo su dati scientifici e statistici.