1 agosto 2009

Stephen Hawking: l'umanita' e' entrata in una nuova fase evolutiva (2)

Il mio articoletto di un paio di settimane fa ha attirato l'attenzione del "nostro" Ugo Spezza e di un lettore del blog (vedi i commenti al post). Il risultato, grazie alla segnalazione del lettore e agli sforzi di Spezza, e' la traduzione completa della presentazione di Hawking, di cui presento un estratto e che potete leggere nella sua interita' sul sito di Spezza (Futurology.it):

Non c'è più il tempo per aspettare l'evoluzione darwiniana per renderci più intelligenti e migliorare la nostra natura. Ora stiamo entrando in una nuova fase, che potrebbe essere chiamata “self design evolution” (evoluzione auto-diretta), in cui saremo in grado di cambiare e migliorare autonomamente il nostro DNA come mostra il progetto che ha consentito di mappare l’intera sequenza genomica del DNA umano. Il costo affrontato per questo progetto, pari a circa di miliardi di dollari, sembra molto, ma questi soldi sono invece da considerare bruscolini rispetto a un progetto di tale importanza. Una volta che avremo letto il libro della vita, noi potremo davvero iniziare a scrivere delle correzioni in esso. In un primo momento, questi cambiamenti saranno limitati alla riparazione di difetti genetici, come la fibrosi cistica, o la distrofia muscolare. Questi sono controllati da singoli geni, e quindi saranno abbastanza facili da individuare e correggere. Altre qualità, come l'intelligenza, sono probabilmente controllate da un gran numero di geni. Sarà molto più difficile trovare le relazioni operative tra i vari geni in questo settore. Tuttavia sono certo che nel corso del prossimo secolo, gli scienziati saranno in grado di scoprire come modificare l'intelligenza umana e regolare al meglio gli istinti recessivi come quello dell’aggressività umana nelle future generazioni.

Leggi tutto, su Futurology.it: Nascita ed evoluzione della vita nell'universo

2 commenti:

Ugo Spezza ha detto...

Un articolo decisamente interessante anche per le informazioni che dà sulla nascita della vita nell'universo. Il tutto senza tecnicismi ma con stile scorrevole e comprensibile.

Ugo

David ha detto...

Complimenti a Ugo Spezza per la ottima traduzione, questo testo diverrà un classico per noi transumanisti!

David