29 luglio 2009

I droni del (prossimo) futuro



E' solo un prototipo in scala ridotta, ma la Aurora Flight Sciences sta gia' pensando alla versione finale di Excalibur (questo il nome del drone) che sara' armato di quattro missili Hellfire e avra' una velocita' di crociera di 400 nodi (il Predator e' armato di due missili e viaggia a 70 nodi...) Ma la differenza piu' ovvia e allo stesso tempo piu' interessante e' che l'Excalibur e' capace di decollare e atterrare verticalmente. Se e quando entrera' in servizio resta da vedere, pero', dato che la ditta e' ancora in cerca di finanziamenti per il progetto. Un articolo di Wired al proposito.

Nessun commento: