10 giugno 2009

ViRob viaggerà nel tuo corpo

Ve lo ricordate il film di fantascienza Fantastic Voyage del 1966? Un piccolo team di scienziati viene miniaturizzato insieme a un sommergibile e iniettato nell'organismo di un uomo per cercare di curarlo e salvargli la vita. Ora questa idea (scienziati in carne ed ossa non compresi) è già in qualche modo realtà. Il prossimo grande passo nel trattamento del cancro può essere piccolo abbastanza da mantenersi in equilibrio su un grano di sale. Ricercatori israeliani presso l'Istituto di Tecnologia ad Haifa hanno sviluppato un robot in miniatura, chiamato ViRob, che può muoversi attraverso i polmoni, trovare un tumore, ed eliminarlo con farmaci. Il robot, che misura in tutto quattro millimetri di lunghezza, può serpeggiare attraverso il corpo, scivolando in vasi sanguigni e navigando attraverso il sistema respiratorio e digestivo. Altri mini-robot sono stati progettati per viaggiare nel corpo. Ma grazie a piccole braccia che l'aiutano a far presa sulle pareti dei vasi, ViRob è il primo microbot che può trovare una via tra le varie cavità del corpo. E' controllato da un campo elettromagnetico al di fuori del robot che crea una vibrazione che fa da propulsore in avanti. Nelle prove di laboratorio, il robot ha viaggiato fino a nove millimetri al secondo andando avanti e indietro attraverso fluidi corporei come sangue e bile, rendendolo uno strumento versatile che può correre attraverso una vena e rintanarsi in un organo. I suoi progettisti sperano anche di dotarlo con attrezzature come una minuscola fotocamera e un minipaio di pinze, per ottenere la vista ravvicinata degli alveoli. I ricercatori presenteranno il dispositivo al prossima conferena ILSI-Biomed di Tel Aviv. Da: Discovermagazine (by David)

3 commenti:

Franco Fiori ha detto...

"è controllato da un campo elettromagnetico"

I campi elettromangnetici sono pericolosi per la salute, alterano il DNA e tutte le strutture cellulari e causano il cancro.

Quanto è potente questo campo? E per quanto tempo dovrebbero sopportarlo i nostri organi interni una volta che il ViRob entra in circolo? Non è che alla fine produrrebbe più cellule tumorali di quante ne elimina ( e certamente non le riconosce e non le trova tutte)?

David ha detto...

I campi elettromagnetici possono essere pericolosi per lìuomo solo ad alti livelli. Non credo poi che questo minirobot sia stato sviluppato senza rendere conto delle più basilari conoscenze mediche...

Franco Fiori ha detto...

La forza del campo elettromagnetico dipende molto dalla distanza.
Quando consideriamo un campo elettromagnetico ( tra l'altro per quanto tempo? ) posto ALL'INTERNO del corpo umano, in mezzo agli organi interni, in mezzo alle cellule, anche se è piccolo molto probabilmente parliamo di un intensità sufficiente a causare lo sviluppo del cancro e della leucemia.
Tu dici che sono "conoscenze mediche basilari" ma la "scienza ufficiale" raramente ha ammesso un effetto cancerogeno e dannoso per la salute dei cavi dell'alta tensione e dei cellulari. E indovinate un po' perchè?

E qual è la precisione del VIrob nel distinguere tra cellule sane e cellule tumorali? E se va in "corto" non è che comincia a distruggere cellule a caso? Si puo' stare vicino ad altri campi elettromagnetici (PC portatili , cellulari) mentre si ha il Virob in corpo?