29 giugno 2009

Il primo processore quantico a stato solido del mondo

Segnalazione lampo, qui in italiano e qui inglese. Dal sito italiano: I ricercatori dell'università di Yale hanno prodotto il prototipo di quello che potrebbe essere il primo processore quantico a stato solido del mondo, riuscendo anche a svolgere qualche semplice calcolo. "Il nostro processore può svolgere alcune funzioni elementari, che in passato erano state dimostrate con nuclei, atomi e fotoni", spiega Robert Schoelkopf, professore di Fisica Applicata, "ma è la prima volta che è possibile eseguirle in un dispositivo del tutto elettronico (basato su elettroni, NdR), che ricorda da vicino un microprocessore tradizionale".

1 commento:

Alberto Armida ha detto...

Ho letto anche io la notizia, e mi auguro sinceramente che sia un primo passo verso una nuova frontiera degli elaboratori.
C'è però da superare un "piccolissimo" ostacolo: il Principio di indeterminazione di Heisenberg.
Sino a che non si troverà il modo di minimizzare l'effetto del principio di indeterminazione, i computer quantici saranno solo un'utopia...