30 giugno 2009

Crionica come status symbol

Un'interessante discussione su Cryonet riguardo un articolo pubblicato nel 2006 da The Nation. Nel suddetto la Crionica viene considerata una pratica che solo persone ricche possono permettersi ("ricconi che non sanno più come spendere i loro soldi e, annoiati, decidono di investirli in questa pratica") e che quindi presto diventerà uno Status Symbol (come lo son diventati lo yatch, la casa al mare, il turismo spaziale etc.. ). Mi piacerebbe dire (molto sommariamente) la mia riguardo le affermazioni di cui sopra. Prima di tutto la Crionica è lungi dal poter diventare uno Status Symbol: le due più grandi organizzazioni crioniche, la Alcor e il Cryonics Institute, contano circa 1700-1800 membri, sicuramente il numero di case al mare o di yatch è maggiore; nella Crionica inoltre c'è ben poco da poter mostrare come Status Symbol (se non, come è stato fatto notare nella discussione, un braccialetto o una medaglietta): l'impatto visivo (che è necessario per alimentare lo Status Symbol) manca; infine la Crionica non può essere paragonata assolutamente ad un mero oggetto utilitaristico e da esposizione: stiamo parlando di una pratica scientifica (quindi basata su formule ed esperimenti), oggettiva e che ha effetti in settori della medicina a cui quotidianamente si fa ricorso come il trapianto di organi. Assodato questo vorrei precisare che la Crionica NON è una pratica esclusivamente per ricchi: molti membri fanno parte della fascia media della popolazione ed inoltre il costo del processo andrà pian piano a diminuire (quando e se diventerà una pratica consolidata). Girando nei siti delle due organizzazioni Crionche principali (Alcor e Cryonics Institute) ho stilato un resoconto sommario delle spese (da notare come gran parte della somma necessaria sia utilizzata per il trasporto):

Il costo del trasporto si aggira attorno ai 10000 dollari per un Europeo; viene fatto dalla Albin & Son (ditta di pompe funebri con aereo privato) o dalla Suspended Animation (associazione). La cifra investita copre senza problemi ciò che si deve fare dopo essere stati ibernati: un semplice cambio di azoto liquido e manutenzione dell'apparato.

Alcor:
-150.000 dollari per l'opzione corpo intero (cure+criopreservazione+standby/trasporto)
-80.000 dollari per l'opzione solo testa (cure+criopreservazione+standby/trasporto)
-Supplementi: il costo non comprende il funerale; ci sono sconti per studenti e per più membri di una famiglia.

Cryonics Insitute:
-28.000 dollari con l'iscrizione Lifetime (che richiede pero' un versamento una tantum di 1250 dollari)
-35.000 dollari senza l'iscrizione Lifetime (in questo caso sono dovuti 120 dollari di iscrizione l'anno)
-Supplementi: il costo non comprende il trasporto (in genere delegato alla Suspended Animation o alla Albin&Son) ed il funerale.

Spero di aver fatto un pò di chiarezza su alcuni aspetti della Crionica spesso fraintesi, chi volesse contattarmi in merito può farlo dall'indirizzo e-mail sulla mia pagina nel sito del LIFEXT Research Group. Bruno Lenzi

2 commenti:

Icaro ha detto...

Vorrei chiedere se potete parlare in un post della crionica in Russia.
Quel poco che ho trovato promette bene, in termini di prezzi ed accessibilità.

Grazie,

Luca Cavallo

Bruno Lenzi ha detto...

Ciao Luca,
cosa vorresti sapere di preciso?
Probabilmente ti riferisci all'azienda Kriorus (http://www.kriorus.ru/english.html).Non si hanno molte informazioni in merito e tutta la situazione è avvolta un pò in una nebbia fitta; a complicar le cose c'è il fatto che molte informazioni sono in Russo.
Da voci "sottobanco", partecipa ad un grande progetto di estensione della vita Russa, ma dubito i mezzi di quest'azienda siano paragonabili a quelli delle due più blasonate, così come anche i pazienti che si contano in una, al massimo due mani.
Se ci fosse maggiore apertura da parte loro non nascondo che avremmo molti vantaggi, soprattutto nelle procedure iniziali per il trasporto in America.
Rimango comunque a tua disposizione per ogni domanda o curiosità.

Bruno