15 giugno 2009

Beyond A.I.

Qualche tempo fa ho segnalato che la Lifeboat Foundation ha pubblicato un capitolo di Beyond AI: Creating the Conscience of the Machine, di J. Storrs Hall, dedicato allo scenario del "decollo veloce" ("hard takeoff") di una singolarita' tecnologica. Oggi ho scoperto il sito del libro con altro materiale: On Machine Ethics; Nano-Enabled AI: Some Philosophical Issues; Self-Improving AI: An Analysis; Engineering Utopia; Asimov's Laws of Robotics Revised; VARIAC: An Autogenous Cognitive Architecture; Servo Stacks: the Robotics path to AGI. Basta cliccare su Background notes (di fianco alla copertina del libro sulla homepage) per accedere al materiale.

David Brin su Beyond AI: La domanda non e' se creeremo nuovi esseri piu' intelligenti di noi. Gli esseri umani lo fanno da sempre... Beyond AI si chiede se i nostri discendenti cibernetici potranno imparare ad essere leali e morali come fanno i bambini. La domanda posta da J. Storrs Hall e': "Siamo sufficientemente intelligenti da poter essere dei buoni progenitori?"

Vedi anche:

Un video di J. Storrs Hall sul tema "La soluzione nanotecnologica al mutamento climatico"

1 commento:

Ugo Spezza ha detto...

Io non sarei tanto sicuro, come afferma Brin, che produrremo esseri totalmente artificiali più intelligenti di noi. La singolarità potrebbe anche non realizzarsi, in questo caso il potenziamento dell'homo sapiens dovrà e potrà avvenire solo per via biologica o nanotecnologica.

Ugo