5 marzo 2009

Congresso internazionale sulla ricerca anti-invecchiamento: Volterra 6 e 7 marzo.

Una video intervista di Rai24 al prof. Ettore Bergamini, dell'Università di Pisa, in cui Bergamini illustra un protocollo longevista basato sulla restrizione calorica. Si noti non e' ancora stabilito, anzi e' controverso (vedi qui e qui), se la restrizione calorica abbia, o meno, un impatto sulla longevita' umana. E' invece ben stabilito che funziona in vari modelli animali (per ulteriori informazioni, vedi gli articoli sulla restrizione calorica del blog e del sito). Si noti anche che si parla molto di radicali liberi, nell'intervista, come causa dell'invecchiamento, ma questo e' ormai uno schema generalmente considerato come superato: certo, gli antiossidanti sono importantissimi nella dieta, ma la free radicals theory of aging e' ormai considerata solo uno dei vari fattori implicati nel processo dell'invecchiamento (qui un'approfondita review dei vari aspetti dell'invecchiamento, e delle varie teorie dell'invecchiamento, a cura di Ben Best). Ad ogni modo, il tutto sara' presentato, insieme ai risultati e ai progetti di altri gruppi, alla conferenza internazionale Intervention on Aging X. Evidence-based antiaging medicine: facts and future directions (pdf) che si terra' a Volterra il 6 e7 marzo. Mi piace il fatto che si parli di medicina anti-invecchiamento "evidence-based", o "basata sull'evidenza", anche se cio' esclude, o almeno pospone di qualche decennio, come osservato anche nell'intervista, l'inclusione di risultati di esperimenti longevisti su volontari. Naturalmente, Aubrey de Grey non poteva mancare ad una conferenza del genere - la sua presentazione e' intitolata Antiaging medicine - future directions. Qui un articolo del Tirreno sulla conferenza, con intervista al prof. Bergamini (pdf).

Nessun commento: