17 febbraio 2009

Ogm: raggiunti i due miliardi di acri coltivati

Alla faccia di Greenpeace, sembra dire Ronald Bailey segnalando quanto segue. E, aggiungo io, se ci svegliassimo anche in Europa?

  • Venticinque nazioni permettono la coltivazione di derrate Ogm (nel 2007 erano 22).
  • Nel 2008 si sono raggiunti i due miliardi di acri piantati a Ogm, globalmente (il primo miliardo era stato raggiunto nel 2005).
  • Le nazioni in via di sviluppo superano quelle industrializzate come apertura agli Ogm. Il rapporto e' di 15 a 10 e si prevede che la tendenza continuera': entro il 2015 si stima che altre 40 nazioni adotteranno il geneticamente modificato.
  • Nel 2008, 13,3 milioni di contadini piantavano prodotti Ogm, rispetto a 12 milioni nel 2007. E si tratta, per il 90%, di imprese agricole piccole e/o a conduzione familiare.
Da un rapporto della ISAAA (International Service for the Acquisition of Agro-biotech Applications): Global Status of Commercialized Biotech/GM Crops: 2008. The First Thirteen Years, 1996 to 2008.

Nessun commento: