8 febbraio 2009

Intervista sulla crionica, domenica su RaiTre

Vorrei segnalare un evento: domenica 8 febbraio, dalle ore 23.35 su RaiTre sino alle 0.30 andrà in onda Tatami, un programma di costume e società. Nella prima parte si parlerà della morte, dei vari approcci ad essa. Sarò presente per parlare (o meglio accennare avendo a disposizione solo 10 minuti) della crionica, il video successivamente verrà messo anche sul sito dell'i-lifegroup nella sottosezione A.I.C. (Associazione Italiana Crionica). Sperando in tagli e collage migliorativi più che peggiorativi, vi aspetto domani davanti allo schermo :)

Bruno Lenzi

2 commenti:

naqevius ha detto...

Salve,ho visto il programma, è stato interessante vedere come gli ospiti rimangano un po' "intontiti" da certe affermazioni, rifiutando a priori una possibilità solo perchè sembra assurda.
Come ti sei trovato?

Bruno Lenzi ha detto...

Ciao naqevius,
si è vero, ma l'avevo messo in conto.
Mi sono trovato abbastanza bene, alcune parole non mi sono piaciute: "bizzarro", "che non ha vissuto", ma sapevo ci sarebbero state quindi mi ero preparato psicologicamente :)
L'intervista originaria era un pò più lunga, hanno tagliato diverse parti, anche nel contraddittorio con la signora Terzani. In particolare hanno tagliato una parte in cui spiegavo meglio il perchè chiedessi a mio padre di parlarmi della morte e che forse avrebbe reso un pò più umano tutto il concetto.
Dicevo che la mia non era un' ossessione sin da piccolo; le mie preoccupazioni riflettevano solo il fatto che, lungi dall'essere "naturali e buone", vecchiaia, decadenza e morte sono percepite, dalla "ingenuità" di un bambino, come qualcosa "che non va", e che giustamente suscitano qualche preoccupazione. Il fatto che "ci si abitui", non vuol dire che sia un bene: la storia umana mostra a quali atrocità ci si possa "abituare" (o meglio rassegnare), soprattutto quando alternative sono ignote.
E' stata la prima esperienza, UTILISSIMA, almeno adesso sappiamo come gestire una situazione del genere; probabilmente andremo ad altre trasmissioni solo a determinate condizioni, principalmente legate all'avere un pò più di tempo per parlare di un argomento così complesso.

Bruno Lenzi