6 febbraio 2009

Body hacking: il mio senso di ragno pizzica!



Quinn Norton (Wikipedia, homepage) ci racconta le sue esperienze con un body hack al quale avevo accennato, qualche tempo fa, descrivendolo come una semplice procedura che apre nuovi orizzonti sensoriali, anche se una piccola calamita inserita chirurgicamente in un polpastrello non e’ esattamente il tipo di potenziamento a cui i transumanisti aspirano - ma da qualche parte bisogna pur cominciare... Il video, di circa dieci minuti, parte dalle strane sensazioni scoperte grazie al "dito magnetico" della giornalista, passa dalla neuroplasticita' che ha permesso al suo cervello di interpretare questo "sesto senso" e arriva alla conclusione che cio' che facciamo al nostro corpo, facciamo anche alla societa'. Lasik, steroidi, body hacking e extreme body modification sono citati come esempi del diffondersi del potenziamento umano, anche se certi casi di modificazioni corporee estreme mi sembrano piu' casi di feticismo che di potenziamento...

Nessun commento: