24 novembre 2008

La nona transizione dell'evoluzione

Kevin Kelly riflette sui passaggi che hanno marcato il cammino dell'evoluzione: The Ninth Transition of Evolution. E' un lungo, complesso e affascinante articolo, ma voglio concentrarmi su quello che, secondo me, e' il messaggio principale, cioe' la tendenza descritta dai passaggi menzionati nel titolo. Ecco i primi otto (traduco liberamente):

  • da molecole autoreplicanti a popolazioni di molecole [rinchiuse in una membrana]
  • da popolazioni di molecole autoreplicanti ai cromosomi
  • da RNA a DNA
  • da procarioti a eucarioti
  • dalla riproduzione asessuata a quella sessuata
  • dalle cellule singole agli organismi multicellulari
  • dall'individuo alle colonie/branchi
  • dai gruppi di animali alla societa' umana fondata sul linguaggio
Kelly: "...possiamo vedere dove sta andando l'evoluzione immaginando una prossima fase in cui il livello di cooperazione andra' ancora oltre. Naturalmente, questa sarebbe la nona transizione. Da societa' umana a super-organismo globale composto da esseri umani e dalle loro macchine."

Ora, lo so che l'evoluzione e' un processo "cieco", senza direzione (l'orologiaio cieco di Dawkins che "non vede dinanzi a sé, non pianifica conseguenze, non ha in vista alcun fine"), ma scorrendo la lista qui sopra non posso non notare forse non necessariamente una legge vera e propria, ma certamente una "legge" nel senso in cui la legge di Moore e' una legge. La complessita' avanza e con essa, fa notare Kelly, avanza anche la "collaborazione". Il risultato sono organismi piu' adatti a sopravvirere nel proprio ambiente, anzi: organismi sempre piu' in grado di modificare e controllare il proprio ambiente a proprio uso e consumo. In altre parole, ci troviamo di fronte ad un incremento dell'estropia (ergo l'immagine qui sopra: il vecchio logo dell'Extropy Institute reinterpretato da Anders Sandberg). Da Wikipedia: "l'estropia è definita come l'insieme dell'intelligenza, dell'ordine funzionale, della vitalità, dell'energia, vita, esperienza, capacità e spinta al miglioramento e alla crescita di un sistema vivente o organizzativo."

Nessun commento: